Banca Marche utilizza Cookie (propri e di altri siti) per offrire una migliore esperienza di navigazione e per finalità commerciali. Una volta continuata la navigazione sul sito, se ne autorizza l’invio e l’uso. Per saperne di più o negarne il consenso clicca qui.

Trasparenza Bancaria

In questa sezione del sito sono disponibili i principali documenti previsti dalla normativa in materia di Trasparenza, come ad esempio i Fogli Informativi dei prodotti e dei servizi offerti  alla clientela e le Guide specifiche, che possono  essere consultati, salvati e stampati. E’ inoltre consultabile la Policy adottata dal Gruppo Banca Marche in materia di “Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti”. Per qualsiasi  informazione o chiarimento può rivolgersi direttamente alle Filiali della Banca presenti sul territorio.
  • POLICY
    La documentazione pubblicata è redatta ai sensi della disciplina sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari (Istruzioni di Vigilanza della Banca d'Italia 15 luglio 2015).
  • GUIDE PRATICHE
    Per una più chiara illustrazione dei diritti del Cliente vengono messe a disposizione alcune Guide pratiche riguardanti i prodotti più diffusi presso i consumatori*: conto corrente, mutuo e credito ai consumatori.
    Inoltre, per l'accesso ai meccanismi di soluzione stragiudiziale delle controversie, previsti ai sensi dell'art. 128-bis del T.U.B. (Testo Unico Bancario), il Cliente può consultare la Guida relativa all'ABF (Arbitro Bancario Finanziario).
    Per ulteriori informazioni visitare il sito internet: www.arbitrobancariofinanziario.it
  • ISC (Indicatore Sintetico di Costo)
    I Fogli Informativi dei conti correnti destinati ai consumatori riportano l’Indicatore Sintetico di Costo (ISC).Tale indicatore è espresso in euro e rappresenta un utile parametro di valutazione dei costi di gestione su base annua del conto corrente. L’ISC è calcolato sulla base di uno o più profili di operatività standard definiti statisticamente da parte della Banca d'Italia. Il cliente potrà, alla fine di ogni anno, confrontare i costi da lui effettivamente sostenuti con quelli dell'ISC riportato sull’estratto conto e valutare se, in caso di evidente differenza tra i due valori, la tipologia di conto corrente di cui è titolare non è più adeguata alle sue esigenze.
  • TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)
    I Fogli Informativi delle aperture di credito in conto corrente, dei mutui e degli altri finanziamenti riportano il TAEG, calcolato secondo la disciplina in materia di Credito ai Consumatori. Il TAEG  indica il costo totale del finanziamento su base annua ed è espresso in percentuale sull’ammontare del finanziamento concesso. Comprende il tasso di interesse e le spese di cui si è a conoscenza al momento dell’erogazione (alcune spese non sono comprese ad esempio quelle notarili).
    Per i finanziamenti a tasso variabile il TAEG ha un valore puramente indicativo. Per le aperture di credito in conto corrente è possibile effettuare una simulazione del TAEG utilizzando il link sottostante.
  • COMUNICAZIONI PERIODICHE
    La clientela, ai sensi dell’art. 119 TUB, riceve periodicamente una comunicazione analitica che fornisce una completa e chiara informazione sull’andamento del rapporto e un quadro aggiornato delle condizioni economiche.
    La clientela al dettaglio**  riceve, con l'estratto conto di fine anno, il riepilogo annuale delle spese sostenute nell'anno solare per la tenuta del conto corrente e per i servizi di gestione della liquidità e di pagamento.
    consumatori ricevono, relativamente ai contratti di conto corrente, anche l'ISC (Indicatore Sintetico di Costo) aggiornato al 31/12 di ogni anno e calcolato secondo i profili di operatività standard stabiliti da Banca d’Italia.

*Consumatori: persone fisiche che agiscono per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta
**Clientela al dettaglio: i consumatori, le persone fisiche che svolgono attività professionale o artigianale, gli enti senza finalità di lucro, le imprese che occupano meno di 10 addetti e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.

La documentazione presente nel sito è disponibile anche presso tutte le Filiali della Banca.

Banca Marche mette a disposizione i principali "Avvisi e Informazioni" in materia di Trasparenza Bancaria relativi ai prodotti dalla stessa commercializzati.
RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (Art. 2 Legge 108/96 come modificato da DL 70 del 13/05/2011)

Medie aritmetiche dei tassi sulle singole operazioni delle banche e degli intermediari finanziari non bancari, corrette per la variazione del valore medio del tasso applicato alle operazioni di rifinanziamento pincipali dell'eurosistema.

APPLICAZIONE DAL 01 APRILE AL 30 GIUGNO 2017

PERIODO RILEVAZIONE 4° TRIMESTRE 2016
FORME TECNICHE LIMITI FIDO (IN EURO) TEG MEDIO TASSO SOGLIA
1 Conti correnti garantiti e non garantiti Fino a 5.000
Oltre 5.000
11,37
9,09
18,2125
15,3625
2 Scoperti senza affidamento Fino a 1.500
Oltre 1.500
17,12
15,36
25,1200
23,2000
3 Anticipi e sconti commerciali Fino a 50.000
Da 50.000 a 200.000
Oltre a 200.000
7,32
5,52
3,58
13,1500
10,9000
8,4750
4 Factoring Fino a 50.000
Oltre 50.000
4,84
2,86
10,0500
7,5750
5 Crediti personali   10,37 16,9625
6 Altri finanziamenti alle famiglie e alle imprese (include anche prestiti su pegno)   10,27 16,8375
7 Leasing autoveicoli e aeronavali Fino a 25.000
Oltre 25.000
7,60
6,54
13,5000
12,1750
8 Leasing immobiliare a tasso fisso
   Leasing immobiliare a tasso variabile
  4,36
3,24
9,4500
8,0500
9 Leasing strumentale Fino a 25.000
Oltre 25.000
8,01
4,19
14,0125
9,2375
10 Credito finalizzato   9,87 16,3375
11 Credito revolving Fino a 10.000
Oltre 10.000
16,30
11,79
24,3000
18,7375
12 Mutui a tasso fisso
     Mutui a tasso variabile
  2,65
2,47
7,3125
7,0875
13 Prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione Fino a 15.000
Oltre 15.000
11,58
9,42
18,4750
15,7750
14 Finanziamenti rateali con carte di credito   13,08 20,3500
Inserire l'importo dell'affidamento, il tasso annuo nominale (tasso massimo per le aperture di credito praticato dalla Banca valido fino al 31/12/2014: 13,45 %) e la commissione annua sull'accordato (standard pari a 1,992).
Usare la virgola per i decimali.


PERIODICITÀ LIQUIDAZIONE

Trimestrale

FIDO ACCORDATO
(PIENO UTILIZZO DELL'IMPORTO)

TASSO ANNUO NOMINALE (TAN)

%

COMMISSIONE ACCORDATO (ANNUA)

%

SPESE D'ISTRUTTORIA

ALTRE SPESE

TAEG annuo %
Interessi (trimestrali)
Oneri (trimestrali)
La simulazione di calcolo del TAEG, degli interessi e degli oneri si riferisce ad un utilizzo pari all'importo totale del fido accordato. Per l'applicazione effettiva del TAEG calcolato la Banca terrà anche conto dei limiti previsti dalla Legge 108/96 (usura).