Banca Marche utilizza Cookie (propri e di altri siti) per offrire una migliore esperienza di navigazione e per finalità commerciali. Una volta continuata la navigazione sul sito, se ne autorizza l’invio e l’uso. Per saperne di più o negarne il consenso clicca qui.

Banca delle Marche SpA in liquidazione coatta amministrativa

Liquidazione coatta amministrativa

Con decreto del 9 dicembre 2015, il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha disposto, su proposta della Banca d’Italia, la sottoposizione della Banca delle Marche S.p.A., con sede in Ancona (AN), a liquidazione coatta amministrativa, ai sensi dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 180/2015 (recante attuazione della Direttiva 2014/59/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, BRRD) e degli artt. 80 e ss. del D.Lgs. n. 385/1993 (Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia).

Con provvedimento del successivo 14 dicembre, la Banca Centrale Europea ha disposto, su proposta della Banca d’Italia, la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività bancaria nei confronti della stessa Banca delle Marche S.p.A., ai sensi degli artt. 4(1)(a) e 14(5) del Regolamento (UE) n. 1024/2013 del Consiglio, dell’art. 83 del Regolamento (UE) n. 468/2014 della Banca Centrale Europea, dell’art. 18(c), (d) e (e) della Direttiva 2013/36/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio (CRD IV), nonché dell'art. 38, comma 3, del D.Lgs. n. 180/2015 e dell’art. 14 del D.Lgs. n. 385/1993.

Nomina degli organi della liquidazione coatta amministrativa

Con provvedimento della Banca d’Italia dell’11 dicembre 2015, il prof. avv. Bruno Inzitari, nato a Cagliari il 24 luglio 1948, è stato nominato Commissario liquidatore, l’avv. Antonella Cannarozzo, nata a Catania il 20 dicembre 1961, il prof. avv. Giuseppe Guizzi, nato a Napoli il 14 ottobre 1967, e il prof. avv. Gustavo Olivieri, nato a Torre del Greco (NA) il 13 maggio 1958, sono stati nominati componenti del Comitato di sorveglianza della Banca delle Marche S.p.A. in liquidazione coatta amministrativa, con sede in Ancona (AN), con i poteri e le attribuzioni contemplati dalle norme di cui al Titolo IV, Capo I, Sezione III, del D.Lgs. n. 385/1993. Nella riunione del 15 dicembre 2015, il Comitato di sorveglianza ha nominato il prof. avv. Gustavo Olivieri Presidente del Comitato stesso, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 81, comma 1, lett. b), del D.Lgs. n. 385/93.